Lungo Raggio

“Una volta che hai viaggiato, il viaggio non finisce mai, ma si ripete infinite volte negli angoli
più silenziosi della mente. La mente non sa separarsi dal viaggio”. (Pat Conroy)
“Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi”
(Marcel Proust)
“Il lavoro riempie le tue tasche…i viaggi riempiono la tua anima”
“Viaggiare ti rende modesto….capisci subito quanto è piccolo il posto che occupi nel mondo”
(Scott Cameron)
“E non c’è niente di più bello dell’istante che precede il viaggio, l’istante in cui l’orizzonte del
domani viene a renderci visita e a raccontarci le sue promesse”. (Milan Kundera)
“Il senso della ricerca sta nel cammino fatto e non nella meta, il fine del viaggiare è il viaggiare stesso e non l’arrivare” (Tiziano Terzani)
“Le nostre valigie erano di nuovo ammucchiate sul marciapiede; avevamo molta strada da
fare. Ma non importava, la strada è la vita”. (Jack Kerouac)
previous arrow
next arrow
Slider

Lungo Raggio

 

 

MALDIVE

Vuoi provare la sensazione di essere un puntino in mezzo all’oceano Indiano? Beh allora devi provare le Maldive…sei solo circondato da mare cristallino, sabbia come il borotalco, barriera corallina, squaletti a riva, razze e….e silenzio…rotto solo dal rumore delle onde e dal fruscio delle palme…

 

GIAPPONE

Sai cosa significa Hanami ? “見”guardare i fiori”…è un termine giapponese che si riferisce alla tradizionale usanza giapponese di godere della bellezza della fioritura primaverile degli alberi. L’evento più importante per i giapponesi è Sakura..questa tradizione, antica di più di un millennio, è ancora molto sentita in Giappone, tanto da provocare anche vere e proprie migrazioni di milioni di giapponesi dalle loro città verso le sessanta località più famose del Paese. Lo spettacolo dei sakura in fiore occupa gran parte della primavera e in Giappone si può ammirare da inizio aprile (nel sud dell’isola di Honshū) fino a metà maggio (nella settentrionale Hokkaidō).

 

New York

La Grande Mela…la città che non dorme mai… a New York sembra che non c’è un Lunedi o Sabato o Domenica. La città è sempre in movimento. L’atmosfera è fantastica. Nessun luogo incarna l’esperienza americana e lo spirito americano più di New York.

 

THAILANDIA

Un viaggio in Thailandia è un respiro di libertà, un viaggio reso unico e inimitabile dalla proverbiale ospitalità dei Thailandesi, dalla ricchezza della sua storia che permea il Paese tra monumenti e templi, dallo splendore della sua natura che, qua, ha dato davvero il meglio di sé: tra isole paradisiache, spiagge da sogno, giungle incontaminate, non potrai che innamorarti di questa perla nel Sud Est Asiatico, almeno quanto ci siamo innamorati noi. Allora, a quando un tour della Thailandia?

 

MESSICO

Mentre il sole si sposta nel cielo, le luci si espandono per unirsi in una linea serpeggiante che sembra strisciare lentamente giù dalla rampa, fino alle profonde fauci della mostruosa testa ai piedi della scalinata. Allineato con stelle e sole, El Castillo con i suoi 365 gradini, è un gigantesco orologio, rappresentazione in pietra del complesso calendario Maya, un’opera che da sola vale la visita di questa affascinante Terra.
Il sito di Chichen Itza è uno dei principali simboli del Messicoche nelle regione meridionali, Yucatan e Chiapas, offre tanti punti d’interesse, dall’elegante architettura di Uxmal alle rovine di Palenque, con il labirintico palazzo Maya e i templi che sorgono dalle colline tra la fitta foresta pluviale del Chiapas, dalla città coloniale spagnola Merida alle spiagge bianche bagnate da un mare caraibico. Tutte queste bellezze sono ancora ben conservate e regalano emozioni uniche come nessun altro posto sulla Terra.

 

MAURITIUS

Mauritius …non solo mare

È un’isola dell’Oceano Indiano a largo del Madagascar. Geograficamente fa parte del continente africano ma l’influenza indiana è fin troppo evidente, a partire dalle sembianze dei mauriziani fino alla religione, la cucina, le feste e l’abbigliamento. È bello vedere come convivono più religioni pacificamente tra loro…sicuramente la religione più diffusa è l’induismo. Oltre alle sue meravigliose spiagge e barriera corallina, Mauritius offre la possibilità di raggiungere il Black River Gorges, il più imponente massiccio montuoso di Mauritius. Si trova nella parte sud occidentale dell’isola ed è delimitato dall’omonimo Black River Gorges National Park. La cima della montagna, detta Black River Peak, è anche il punto più alto di Mauritius, all’interno di questo parco è famosa soprattutto per le sue terre naturali dai 7 colori, Chamarel. Da vedere le cascate, che si trovano nella stessa zona e si possono ammirare da un punto panoramico distante un centinaio di metri. Grand Bassin è un piccolo lago situato nella parte meridionale di Mauritius. Si tratta di un lago sacro per gli indù ed è il luogo dove questi vengono ogni anno in pellegrinaggio per la ricorrenza dello Shivaratri, nel mese di febbraio. In prossimità del lago vi sono diversi templi e alcune statue delle divinità indù. Potrai perderti nelle piantagioni di Tè, nel giardino botanico, il vulcano spento, fino ad arrivare a Port Louis, la capitale di Mauritius ed è una città molto variegata qualche zona in particolare quella del molo e del lungomare.

Periodo migliore per visitarla va da maggio a dicembre.