Incoming

previous arrow
next arrow
Slider

Incoming

Umbria, regione dove storia e arte si integrano mirabilmente con lo scenario naturale di paesaggi incontaminati.

Situata nel centro Italia, rappresenta il cuore verde della Penisola. Umbria, terra magica dai mille colori dove in uno scenario mozzafiato costellato da antichi borghi si mescolano profumi e sapori locali.

Paesaggio per certi versi ancora incontaminato, con le sue dolci colline, con le sue campagne coltivate, l’Umbria diventa così la cornice più appropriata al capolavoro della tavola.

Le specialità di lago, pesce Persico del Trasimeno, l’olio genuino di Trevi e Spoleto, i pregiati tartufi neri, le norcinerie e i grandi vini DOC di Torgiano e Montefalco accompagnano una indimenticabile  permanenza in questa regione.

In questa terra patria e ispirazione di San Francesco e Santa Chiara, artisti come Giotto e Cimabue hanno lasciato le loro preziose opere. Assisi, nel grandioso tempio di comunione ecumenica, la Balisica di San Francesco ospita i grandiosi affreschi di questi artisti che illustrano la vita del Santo.

Perugia, la città del bacio. Qualcuno la conosce per aver dato i natali al famoso cioccolatino “il Bacio perugina” ma il suo pregio sta nell’aver saputo conciliare moderne tecnologie nei mezzi di comunicazione senza minimamente deturpare il fascino dell’antica città.

I vicoli stretti e silenziosi sono animati da botteghe artigianali dove si assapora tutto il fascino della storia medioevale. Città dall’indiscutibile bellezza come Gubbio, Spello, Trevi, Bevagna, Montefalco, ne sono esempi concreti.

Storia, folclore e tradizione rivivono nelle numerose giostre e pali come la Quintana di Foligno, la Balestra di Gubbio, le Gaite di Bevagna e le famose Calendimaggio ad Assisi.

Perché non attraversare le verdi colline a cavallo, a piedi o in mountain bike da Cascia e Città di Castello a Città della Pieve e Todi. Soffermarsi poi in barca nelle acque tranquille dei laghi Trasimeno e di Piediluco o lungo le rapide dei fiumi intorno alla Cascata delle Marmore per guardarla da lassù con il deltaplano che si innalza da Castelluccio di Norcia o nelle viscere dei cunicoli dell’etrusca Orvieto, nelle catacombe di Massa Martana, nelle grotte intorno a Gubbio.

Prendetevi una vacanza, l,’Umbria vi aspetta!!

Bevagna

E’ un’antica cittadina di origini romane che conserva numerose testimonianze del suo passato, come i resti di un tempio del II secolo d.C. sul quale fu successivamente costruita la chiesa medioevale della Madonna della Neve, il teatro romano ed i resti di mosaici che rappresentano animali marini appartenenti forse ad un edificio termale.

Da vedere: il palazzo dei Consoli, le chiese di San Silvestro del 1195 d.C. e di San Michele Arcangelo, che fanno da cornice alla fontana ottocentesca.

Corciano

Elegante borgo a metà strada tra Perugia ed il Lago Trasimeno, si dice fondato dal mitico Coragino, compagno di avventura e d’arme di Ulisse. Forte nel corso dei secoli la presenza etrusco-romana, documentata dal recente ritrovamento di una necropoli etrusca e da numerosi reperti archeologici conservati presso il Palazzo Municipale.

Da vedere: il Palazzo del Capitano del Popolo (XV sec.), il Palazzo dei Priori e della Mercanzia, la chiesa di S. Maria Assunta (XIII sec.) con un’opera del Perugino, e la chiesa di S. Cristoforo (1537). Non ultima, la chiesa di S. Francesco, di origine gotica, che custodisce un preziosissimo Crocifisso cinquecentesco.

Play Video

Da Vedere

CHICCHE e CURIOSITA’

 

Molte sono le caratteristiche che contraddistinguono questa regione, dalle testimonianze letterarie alle “perle” gastronomiche.

  • La prima edizione della Divina Commedia – 252 fogli, 350 copie – fu realizzata a Foligno nel 1472 presso la tipografia Orfini, con la carta pregiata proveniente dalle vicine cartiere di Belfiore.
  • Il Teatro della Concordia a Montecastello di Vibio, gioiello architettonico del 1808, costruito completamente in legno, con 99 posti e due ordini di palchi, è considerato il teatro più piccolo del mondo.
  • La Cascata delle Marmore, che venne creata artificialmente dai romani nel 271 a.C., è oggi uno dei luoghi più suggestivi per passeggiate a piedi e punto di partenza rafting per la discesa del fiume Nera.
  • Per i golosi e gli amanti della buona tavola ci sono le lenticchie di Castelluccio, di una qualità molto pregiata, dal seme verde piccolissimo, coltivate a 1400 m di altitudine senza alcun trattamento antiparassitario.
  • La Foresta Fossile di Dunarobba è uno dei più importanti siti paleontologici del mondo. Costituita dai tronchi che hanno un singolare stato di conservazione dopo oltre due milioni di anni non sono “pietrificati”, ossia la loro sostanza originale non è stata sostituita o mineralizzata da altri composti chimici…>>>
  • Gubbio per il periodo natalizio (8 dicembre – 6 gennaio) merita una visita speciale per la sua tradizione ventennale dell’albero più grande del mondo…..>>>
  • Sul Monte Peglia, nell’orvietano, esiste una breccia ossifera traccia della più antica presenza dell’uomo in Italia. Nel 1955 fu ritrovato un grosso felino estinto da quasi cinquecentomila anni, il “Machairodus” che testimonia come il territorio umbro sia ricco di reperti di eccezionale interesse…>>>
  • San Venanzo, dominata dal Monte Peglia, è l’unica zona di origine vulcanica in Umbria con tre vulcani inattivi da circa 265.000 anni. La “venanzite” è uno dei minerali più rari al mondo; unica nel suo genere per le particolari caratteristiche chimico-petrografiche….>>>
  • La Chiesa di San Domenico di Perugia, imponente edificio gotico con tre navate a sala fu consacrato nel 1459 da Papa Pio II ha il finestrone absidale il più alto d’Italia, forse del mondo insieme al Duomo di Milano (m. 23 x 8,5)…>>>
    Perugia fu il primo comune d’Italia essendosi formato nell’XI secolo….>>>
  • Le Grotte Carsiche di Monte Cucco, nel territorio eugubino (Perugia) sono un sistema di grotte che si sviluppano per oltre 20 Km. ed una punta massima di 922 metri di profondità ,è considerato il maggiore complesso carsico d’Italia…>>>
  • A Trevi, nella Chiesa di San Francesco dei primi del ‘300, è custodito un organo a muro risalente al 1500 tra i più antichi d’Italia…>>>

Contattaci

  • Via Manzoni, 4, 06135 Perugia PG
  • info@sette8travel.it
  • 075 398576